ChiamaInfo

Cerco casa per mio figlio,lui non ha tempo

Cerco casa per mio figlio una frase storica dei promettenti acquirenti over 60 che girano l’intera città di Bari selezionando attentamente a “propria immagine e somiglianza” la casa per il figlio che non ha tempo…

Guardano,osservano,scrutano pensano a quella che potrebbe essere la casa ideale per il proprio figlio/figlia e dopo essere schedati in tutte le banche dati delle agenzie immobiliari,ed aver selezionato le case perfette partono all’attacco.

In tutto questo percorso,esiste un però.A cosa serve il tempo che io passo per strada?

Serve a riconoscerli al volo, e alla domanda :”signora cerca casa per suo figlio?”

La risposta matematicamente è un bel Si con sorriso spiegandomi “Sa sig.Castelletti,lui non può essere qui,lavora e non ha tempo,ed ha incaricato a noi per la ricerca di casa a Bari”

Li inizia a sorgere qualche dubbio,ma siamo certi che questo ragazzo abbia dato davvero tutte le indicazioni ai propri genitori per l’acquisto della sua nuova casa?

Oppure sono i genitori che hanno in mente di comprare casa per lui ma a proprio gusto?

Credetemi durante questo appuntamento nel momento in cui si chiede alla mamma se la casa è quella giusta e la risposta è SI ed io chiedo se sia opportuno far vedere casa a suo figlio (che sta lavorando) pervade un silenzio particolare prima della risposta.

E qual è la risposta? La fatidica frase che nei colloqui di lavoro anni ’90 metteva i brividi… “le facciamo sapere”

Oggi dopo 16 anni di carriera io non ho ancora visto il figlio della signora.

Non ho mai conosciuto il figlio di queste persone che cercano casa,sono ancora in attesa e non so per quale motivo questi ragazzi non vengono mai a vedere questi immobili.

E’ probabile che non sappiano nemmeno che i propri genitori cercano casa per loro?

E’ probabile che i genitori vogliono fargli un grande regalo?

Ma tra madre e figlio,sono stati definiti i criteri base per l’acquisto della nuova casa?

Le perplessità aumentano quando una coppia di genitori si appresta a comprare casa per il proprio figlio perché le case sono fatte a misura perché chi le vivrà ,non solo per chi li acquisterà.

Tanto di cappello a chi metterà il denaro,lunga vita a questi pensionati e genitori che aiutano i ragazzi a comprare casa,ma la casa è una scelta di chi all’interno costituirà il nucleo della propria famiglia,per chi farà grandi feste,per chi vivrà la prima grande relazione della sua vita o per chi sarà un single felice.

La scelta giusta di una casa si fa direttamente e se si è cosi fortunati ad avere l’aiuto dei genitori, non lasciateli soli.

Vado a fare un appuntamento e chissà oggi è il giorno giusto e conosco il figlio della signora.

Andiamo Avanti

Piero Castelletti

 

Aggiungi commento

Loading...